domenica 6 maggio 2012

Un Americano per James Bond

L'Americano è un aperitivo tra i più noti e richiesti dei nostri giorni che rientra tra i cocktail ufficiali I.B.A., cioè è uno tra i molti cocktail selezionati dalla International Bartenders Association per l'annuale World Cocktail Competition (WCC).
A dispetto del nome, nella sua preparazione si fa uso esclusivamente di prodotti italiani: bitter Campari (prodotto a Milano), Vermouth rosso (di origine torinese) e seltz; pare infatti che agli inizi degli anni trenta, il drink venisse chiamato con il nome: “Milano-Torino”.

L’attuale denominazione viene invece fatta risalire al pugile Primo Carnera che nel 1933 divenendo campione mondiale dei pesi massimi al Madison Square Garden di New York fu soprannominato “L’Americano”.
Visto il traguardo raggiunto, che era stato considerato fino ad allora inavvicinabile per un italiano, al ritorno in patria Carnera venne acclamato dai suoi connazionali e durante i festeggiamenti tutti brindarono con questo cocktail che, proprio in suo onore prese il nome di “Americano”.

L’Americano è il precursore del Negroni e dello Sbagliato ed è anche uno dei cocktails preferiti da James Bond, infatti lo ritroviamo anche nel film James Bond 007 – Casinò Royale.



Ingredienti:
- 5/10 di bitter Campari
- 5/10 di Vermouth rosso
- 1 spruzzo di selz
- ghiaccio

Accessori:
- Old fashioned (bicchiere di tipo tumbler basso utilizzato per servire liquori on the rocks (immersi nel ghiaccio) o cocktail con pochi ingredienti)
- Stirrer (cucchiaio lungo, in acciaio o plastica, che serve per miscelare le bevande e il ghiaccio)

Preparazione
Si prepara con la tecnica build (costruzione direttamente nel bicchiere).
Versate nel bicchiere colmo di ghiaccio il Vermouth rosso e il bitter Campari, infine aggiungete uno spruzzo di selz soda, miscelando leggermente con lo stirrer o con la semplice cannuccia.
Strizzate una fettina di limone all’interno del cocktail e mettetevi dentro anche la scorzetta rimasta unitamente ad una fettina d’arancia per decorare.

Quando servirlo
Pre dinner, come aperitivo

Altri drink
Link correlati

0 commenti: